› Musicisti

Ombretta Rosi / voce

Ti dico qualcosa di me.
Sono del '57, scorpione, fisioterapista con specializzazione in respiratoria; ho studiato canto per 6 anni (ma molti anni fa!), ho cantato in cori lirici e ho fatto anche qualche concerto da solista; fino a qualche anno fa sono stata la voce solista della corale di S. Anna in Vaticano; adoro la Musica e per questo ho fatto degli studi di musicoterapia sia recettiva che creativa, e per quanto ami il mio lavoro di terapista, non esiterei un minuto a lasciarlo se la musica mi desse da vivere (in passato l'ho fatto ma come saprai bene quello musicale è un campo un po' "particolare"). Che altro dire... ah! sono un po' imbranata con il PC perciò non sono stata capace di ascoltare la musica di KARMABLUE finchè non ho cominciato a provare con loro!!!”

Giacomo Caruso / chitarra e chitarre synth - effetti - loop

Giacomo CARUSO è nato nel 1956, insieme al rock'n'roll, sotto il segno del Leone. Ha il diploma di Maturità Classica. Dal 1978 lavora nella Pubblica Amministrazione.

Compositore, autore e chitarrista, è stato il fondatore del gruppo STILL-LIFE, che nel 1987 registrarono il loro primo ed unico album, un mini-LP intitolato DESERT CITY, realizzato in co-produzione con l’etichetta indipendente CAVE CANEM di Pescara.
Il disco fu accolto con molto favore da tutta la critica specializzata (MUCCHIO SELVAGGIO, CIAO 2001, ROCKERILLA, TUTTIFRUTTI), e venne citato e recensito anche da quotidiani e riviste locali.
Stimolati da questo positivo riscontro, gli STILL-LIFE orientarono la propria musica verso sonorità più mediterranee con liriche in italiano, ma di lì a poco si sciolsero.

Negli anni seguenti Giacomo CARUSO ha collaborato con il gruppo musicale SELENA MOOR come compositore di alcuni brani e autore delle liriche nel LP MEDIO EVA; inoltre ha collaborato con altri gruppi rock e compositori in qualità di autore dei testi e art director.

Ha partecipato ai corsi intensivi sul metodo COS-ART (arte del corpo), con la musicista e insegnante Yiya Diaz. Tale metodo ha come obiettivo principale di convergere, equilibrare e trasformare l'energia del corpo durante l'azione, risvegliando lo "stato di disposizione creativa" e potenziando l'autocontrollo. I risultati si manifestano in un'economia dello sforzo e in un aumento della capacità espressiva, sviluppando l'abilità a comunicare con maggiore fluidità e sicurezza, in particolare nell'attività artistica.

Parallelamente ha sviluppato una personale ricerca di timbriche chitarristiche, da lui chiamata MYSTITRONICS, prendendo le mosse dagli esperimenti delle Frippertronics e dei Soundscapes del chitarrista inglese Robert Fripp.

Dalla seconda metà degli anni '90, con la collaborazione del soprano Cristina Cappellini e del performer David Barittoni, ha iniziato ad elaborare un nuovo progetto musicale, denominato KARMABLUE, indirizzando la sua ricerca verso sonorità elettriche e d’atmosfera. Con l’aiuto di altri validissimi musicisti, tra i quali Antonio Leoni e Sergio De Vito, del gruppo EPSILON INDI, rispettivamente al basso e al pianoforte, realizzano un CD, intitolato ERRATICO ESTATICO, pubblicato nel 2002 da TOAST Records di Torino.

Nel marzo del 1999, inizia a lavorare con il chitarrista/bassista Paolo Spetia, dando vita ad uno stabile sodalizio creativo che fornisce al progetto nuovi stimoli ed idee per approfondire la ricerca musicale. Nei primi mesi del 2000 l'incontro con Giacomo De Caterini, musicista, tecnico del suono e produttore artistico, fa nascere un altro rapporto di collaborazione fondamentale per la sua crescita musicale.

Fabio Del Pinto / basso

“Sono nato a Roma il 24 gennaio 1968. Ho iniziato a suonare nel 1985, e da allora ho perso il conto dei gruppi con i quali ho suonato, tanto è vero che non mi ricordo neanche un nome! Ho suonato blues, rythm'n'blues, funky, jazz-rock, jazz, prog..... E ho suonato praticamente in tutti i locali di Roma... Mi piace la buona musica, le belle donne, e una buona bevuta ogni tanto... Naturalmente sono single.... Sono approdato ai KARMABLUE nell'ottobre 2006, rispondendo ad un annuncio su Porta Portese.... Ho trovato una grande libertà espressiva, e non mi sono ancora stancato!”

Lino Mesina/ batteria - percussioni

Lino Mesina nasce a Nuoro nell’ottobre 1976 sotto il segno della bilancia. Amante della musica in generale, ma appassionato soprattutto di Jazz e di Fusion.
Sin da piccolo si delinea in maniera evidente la sua passione per la batteria; costruisce, infatti, il suo primo strumento con dei fustoni di vernice di varie dimensioni!!!! 
All’età di 14 anni inizia lo studio dei rudimenti e dei vari stili, come batterista autodidatta. Sempre in questo periodo intraprende, a Dorgali (NU), lo studio della “teoria musicale” con il maestro Angelo Napi, docente presso il Conservatorio di Sassari.
In seguito si trasferisce a Roma dove frequenta l’Università della Musica. Qui incontra i batteristi Fabrizio Sferra ed  Ettore Mancini, suoi docenti presso l’universita.
Sempre in questa sede ha frequentato i seminari di Stefano Senesi e Rosario Jermanò.
Con Ettore Mancini  ha continuato a prendere lezioni private presso il suo Drum Studio (centro professionale didattico per Batteristi) di Roma. 
Molteplici sono state le sue collaborazioni con svariati gruppi; tra questi i Trenergia con cui ha partecipato alla manifestazione musicale “Sanremo Rock”.
Tra le esperienze più belle da annoverare il Master con Vinnie Colaiuta (Palaeur – Roma) ed il Seminario con Roberto Gatto e Giovanni Mazzarino (Enna).
Ha avuto varie collaborazioni sia con la Regione Sardegna che con la regione Lazio e quest’ultima gli ha riconosciuto il titolo di “Accademico di Merito” per la musica.    
Ha partecipato come percussionista dei Tamburi di Villa Medici di Roma, alla mostra di arte contemporanea della pittrice parigina La Sainte.
Attualmente impartisce lezioni individuali di batteria presso il suo studio, ed è il batterista dei KARMABLUE, con cui collabora da circa un anno.